Archivi tag: BBC

Elementary

Immagine

Le Serie TV.

Sì, è una malattia che molti di noi hanno, io compreso. Non sai come l’hai contratta e nemmeno come fare a curarti, ma ce l’hai e te la tieni. Per di più, in alcuni gravi casi, può diventare anche degenerativa con il passare degli anni.

Sto parlando dalla sindrome da Serie TV.

Adoro le Serie TV perché hanno una durata ragionevole (odiatemi pure, ma per me i film sono troppo lunghi) e riescono a tenerti incollato lì davanti senza riuscire a smettere di spararti una puntata dietro un’altra. Puoi farti notti insonni pur di arrivare all’ultima puntata di una stagione ed imprecare in varie lingue nei confronti degli autori (perché chi scrive le ultime puntate di ogni stagione dovrebbe essere internato).

In più ho una spiccata inclinazione ad amare tutto ciò che è “giallo”, in special modo polizieschi, anche se non ho mai capito se nella vita vorrei fare l’agente dell’FBI o il Serial Killer.

Tra questi ce ne sono di vari generi, dai più canonici “CSI”, “Criminal Minds” etc. a quelli che mischiano un pò di comicità dei protagonisti alla classica trama thriller da giallo.

Poi c’è una razza a parte. E sono quelli dedicati al più grande detective della storia (almeno per me) cioè il figlio della penna di Sir Arthur Conan Doyle: Sherlock Holmes.

Non so quanti di voi abbiano visto le prima due stagioni della serie “Sherlock” trasmessa dalla BBC (se non l’avete fatto, fatelo!). Si tratta di una serie veramente carina e ben fatta, nella quale le capacità intuitive del nostro detective preferito vengono trasportate ai giorni nostri, con attuali crimini, ma con gli stessi amici e nemici di un tempo (Watson, Capitano Gergson, James Moriarty).

Io me ne ero innamorato e non pensavo sinceramente si potesse replicare a questo, fino a che un giorno non ho visto il trailer di Elementary.

Dopo la prima puntata stavo quasi per mollare, troppo attaccato allo Sherlock inglese per potermi piacere. Ma già dalla seconda puntata le espressioni facciali, le movenze, la parlata dello Sherlock Holmes “americano” (John Lee Miller) mi hanno fatto innamorare di lui.

Sì, Americano appunto. Perché anche questo Sherlock è ambientato ai giorni nostri, in cui la straordinaria capacità di intuizione e deduzione del protagonista viene aiutata dai moderni Smartphone o Tablet del momento, ma a New York.

E già questo basterebbe a rendere il tutto più interessante, ma in realtà è solo l’inizio.

Lui (Sherlock) è appena uscito da una clinica per la disintossicazione dalle droghe (eh già) e questo fa sì che la sua personalità schizofrenica sia ancora più accentuata.

E qui entra in gioco la sua assistenza alla riabilitazione alias John Watson (Lucy Liu) (un Watson donna?!).

Da qui iniziano ad innescarsi una serie di meccaniche tipiche del personaggio di Sherlock Holmes che con questa combinazione di eventi creano una Serie TV unica nel suo genere.

Se dopo questa mia intro vi va di seguirla potete trovare in Streaming senza problemi le puntate sottotitolate in quanto è sempre a metà della prima stagione negli USA , o in italiano dato che dal 13 Gennaio viene trasmesso su RAI 2.

Se invece volete più info a riguardo, questa è la pagina di Wikipedia su Elementary.

Spero di avervi fatto innamorare almeno un po’ del mio Sherlock Holmes americano preferito.

Annunci

2 commenti

Archiviato in Serie TV